Scienziati confermano il ruolo della proteina infiammatoria nella sindrome premestruale

Sindrome premestruale: l’importante ruolo della proteina infiammatoria (proteina C reattiva)

Uno studio americano conferma che la fastidiosa sindrome mestruale è provocata da un’infiammazione acuta legata alla presenza della proteina C reattiva.
Lo studio è stato condotto su 3302 donne e le conclusioni evidenziano che 8 donne su 10 durante il periodo premestruale presentano dolori mestruali, emicranie, nausee, svarioni umorali e altri fastidi tipici della sindrome premestruale a causa della proteina sopra citata. Tale proteina è prodotta dal fegato e la sua presenza nel sangue viene normalmente misurata per diagnosticare rischi correlati a malattie cardiovascolari, ictus e crisi cardiache.
I ricercatori dell’Università della California, a Davis, affermano “Disturbi dell’umore, crampi addomniali, dorsali e al petto, gli attacchi di fame, l’aumento di peso sono sintomi che appaiono sensibilmente correlati all’incremento di tale proteina.”

Ma cosa provoca una così alta produzione di proteina C reattiva?

I principali alimenti proinfiammatori sono i cibi di provenienza animale e in particolare i prodotti animali ricchi di grassi (carni, insaccati, uova, formaggi).
Un’altra ragione della cascata infiammatoria data dai prodotti di origine animale nasce dal fatto che le carni (bianche e rosse) e i formaggi sono ricchi di una sostanza, l’acido arachidonico, da cui l’organismo sintetizza le prostaglandine infiammatorie.
Le carni conservate, inoltre, possono favorire l’infiammazione perchè contengono nitriti.
Altri studi invece evidenziano che i valori infiammatori sono bassi in chi preferisce cereali integrali, ma soprattutto verdura e frutta.

Conclusioni

Non c’è che da augurarsi che sempre più ricercatori, professori e medici si interessino alla correlazione tra elementi infiammatori e alimentazione: è questo il futuro della ricerca in biologia e medicina.
Ora che la scienza mostra la correlazione tra proteina C reattiva e sindrome premestruale, una domanda sorge spontanea: che sia anche causa dell’emorragia mestruale tipica esclusivamente della specie umana?
Alcuni ricercatori affermano infatti che la perdita di sangue concomitante con la fase di ciclo mestruale della donna dovrebbe limitarsi in natura ad un flusso molto più moderato (poche gocce di sangue, come accade per tutte le altre specie animali) e non all’attuale fastidiosa, dolorosa e emorragia mestruale, ormai considerata fisiologica dalla comunità scientifica.
Sarebbe interessante approfondire ulteriormente questo aspetto con pubblicazioni correlate a sperimentazioni in vivo su donne onnivore e vegane a confronto.

Advertisements

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...